mercoledì 29 ottobre 2014

"La carezza del destino" di Elisa S. Amore | # Recensione

Che cosa sei disposto a sacrificare
in nome del vero amore?


Titolo: La carezza del destino 
Autore: Elisa S. Amore 
Editore: Editrice Nord 
Saga: Touched #1 – Unfaithful #2 – Brokenhearted #3 
Data di pubblicazione: 3 ottobre 2013 
Serie: La carezza del destino #1 | L’inganno della notte #2 
Genere: Paranormal Romance 
Prezzo di copertina: € 3.99 (ebook), € 14,90 (Rilegato) 
Pagine: 484 
ISBN: 9788842923640
Voto: ✪✪½


Trama 
Uno sguardo, e Gemma Bloom capisce di essere perduta. Non ha idea di chi sia quel ragazzo, ma da quando l’ha incontrato non fa che pensare a lui, al suo sorriso enigmatico e ai suoi occhi impetuosi come il mare in tempesta. E anche Evan è rimasto stregato da lei e dalla forza del legame che si è subito creato tra loro. Potrebbe essere l’inizio di una storia d’amore perfetta, eppure Gemma è divorata dai dubbi. C’è qualcosa di oscuro in Evan, qualcosa che la spaventa. Forse perché, a volte, Gemma è l’unica a notare la presenza di Evan, mentre per tutti gli altri sembra invisibile? O perché alcune persone sono state trovate morte poco dopo essere state viste con lui? Una sola cosa è certa: in fondo al cuore, Gemma sa che la sua vita dipende da Evan. E in effetti è così… anche se non nel modo in cui lei s’immagina. Il destino di Gemma, infatti, è segnato: il suo tempo sta per scadere. E la missione di Evan è accompagnarla nel regno dei morti. Questa volta però è diverso. Questa volta Evan si trova di fronte a una scelta dolorosa: obbedire agli ordini e uccidere la donna di cui è perdutamente innamorato, o sfidare le leggi del cielo e degli inferi per salvarla? Diventato un fenomeno editoriale prima ancora della sua pubblicazione, La carezza del destino unisce passioni dirompenti e segreti inconfessabili, decisioni impossibili ed emozioni profonde, dando vita a una storia d’amore intensa come i sentimenti che legano Evan e Gemma e ineluttabile come il destino che incombe su di loro…




Recensione
________________________________________________________________________________

La carezza del destino è un libro che deve la sua popolarità in primo piano al passaparola in rete. Un sogno per molti e che per la nostra Elisa si è avverato. Questo romanzo aveva attirato molto la mia attenzione su di sé la prima volta che lo intravidi sullo scaffale in libreria. Una buona grafica in copertina, un genere piuttosto attuale, una bella trama. Ma fu l’autrice, più di tutto, a rapirmi il cuore: Elisa S. Amore, autrice italianissima! E’ raro vedere, infatti, autrici italiane alle prese con romanzi del genere Paranormal Romance pubblicare con case editrici rinomate, come Editrice Nord, e per questo fui molto contenta e decisi di acquistare il libro. Non so ancora bene se ho fatto la cosa giusta. Purtroppo le grandi aspettative che mi ero imposta, e l’euforia palpitante e la voglia di leggere questo libro, mi hanno abbandonato proprio dalla metà in poi. Una sola parola: Twilight. Ebbene sì. Twilight della ben conosciuta Stephenie Meyer. Mi ha spezzato il cuore, infatti, scoprire che altro non si trattava di una specie di scopiazzamento di questa famosissima trilogia. Lo capiamo dai personaggi e dai tanti (se non troppi) rimandi ai vampiri, all’eternità, all’atmosfera grigia. Purtroppo è così. Fortunatamente, però, la storia non è del tutto da buttare, anzi. L’autrice getta delle buone basi con il prologo e man mano che si prosegue la voglia di conoscere meglio la protagonista e il suo buffo amico Peter diviene sempre più insistente, ed è questo a darci la spinta, fin quando non appare Evan. 





   La scrittura di Elisa S. Amore è assolutamente strepitosa, su questo non ci piove. Ha un talento particolare nel descrivere le scene, le sensazioni, i pensieri, gli odori, i colori. Un linguaggio scorrevole, articolato e ben scandito da una ricercatezza raffinata dei contenuti. Riesce a descrivere una situazione allargando ampiamente e con destrezza la forma del pensiero, e le pagine scorrono piacevolmente assaporando i sentimenti della protagonista che si ritrova ad un certo punto a fare i conti con cuore. Però questa scelta di dilungarsi troppo, diventa pesante dalla metà del libro in poi e talvolta ripetitivo, facendo crollare un romanzo che poteva avere tutte le carte in regola per essere una buona storia. Storia, che se tralasciamo quei particolari richiami a Twilight, rimane pur sempre arricchita da una sua originalità e da spunti interessanti come gli angeli della morte, che purtroppo, anche qui, vengono identificati con troppa superficialità, inciampando talora in banalità che si potevano evitare. Insomma, una trama studiata, sì. Ma non del tutto credibile. In particolar modo, ciò che lascia più estraniati dal contesto è il modo in cui i protagonisti si innamorano. Non c’è un inizio, un incontro vero e proprio. Sembra che il tutto nasca dal nulla, e che l’attrazione incominci dal primo sguardo, sfuggevole. Soltanto più avanti si avrà un contatto, delle parole, seppur poche e di scarsa importanza poiché i veri protagonisti rimangono i pensieri della protagonista Gemma che scandisce in modo sdolcinato i propri sentimenti. Probabilmente l’unica figura che avrebbe meritato più spazio è l’antagonista che lo ritroviamo solamente verso la fine del libro. Un cattivo dal carisma interessante, ma anche qui, che non si capisce da dove salta fuori. Vi sono tanti punti interrogativi che legano questo romanzo. Speriamo che nei prossimi capitoli faremo luce su tante cose che ancora non si riescono a spiegare.





VOTO: 2,5 stelle /su 5

______________________________________________________________________________________________


L'autrice
È nata nel 1984 e vive in un paesino nel cuore della Sicilia insieme al marito, al figlio e a un carlino che dorme tutto il giorno e da cui non si separa mai. In famiglia si è guadagnata il titolo di “divoratrice di libri”. Ama scrivere di notte, quando il resto del mondo dorme e sa che là fuori, le stelle le fanno compagnia. Le piace nuotare, passeggiare tra i boschi e sognare a occhi aperti. Ama le moto da corsa, colleziona libri, cartoni Walt Disney in dvd e miniature in scala dei personaggi Disney, il tutto gelosamente custodito sottochiave. Touched è il suo romanzo d’esordio e fa parte di una pentalogia composta da quattro libri più uno, scritto in codice. Il secondo capitolo della Saga, “Unfaithful” sarà disponibile da Gennaio 2013.

2 commenti:

  1. Molti pensieri ci accomunano,
    io non so se leggerò il seguito, ci sono tanti libri lì fuori e poco tempo da poter dedicare loro XD

    RispondiElimina
  2. Ho avuto la fortuna di vincere l'intera saga ad un giveaway e devo dire che questa saga mi ispirava parecchio perché ne avevo spesso sentito parlare benissimo. Per ora ho letto unicamente il primo romanzo e mi sono resa conto di aver avuto delle aspettative troppo alte. Mi trovo assolutamente d'accordo con quello che hai detto nella tua recensione. La parte romantica è proprio quella che ho letto con maggiore difficoltà, anche perché come hai detto tu, non ha nemmeno un vero e proprio inizio, i protagonisti si ritrovano innamorati persi l'uno dell'altra a partire da uno sguardo la cui descrizione ha occupato una cosa come quattro pagine xD Non sono una grandissima fan di questi innamoramenti flash, anzi, l'esatto opposto. Non so bene quando prenderò in mano gli altri libri, aspetterò che arrivi "il momento giusto" xD ma per il momento non mi ha saputo trasmettere grande entusiasmo.

    RispondiElimina

♡ Dolci&Parole può crescere solamente grazie ai vostri commenti, vi ringrazio di tutto cuore se vorrete scrivere qui sotto cosa ne pensate di questo post ♡

Consigliati


Grafiche e contenuti © ROBERTA DELLABORA DESIGN
Per info: dolcieparole@gmail.com