sabato 30 luglio 2016

Scrittori Esordienti: parliamo di... "Un certo tipo di tristezza" di Sara Gavioli.

E' è bellissimo quando un'esordiente trova casa e il suo libro viene sfogliato, letto e apprezzato. Quando si capisce di avere tra le mani un piccolo gioiellino. Auguro a Sara Gavioli la stessa cosa, le auguro di trovare dei lettori che l'apprezzino e amino la sua scrittura follemente, e che questo la spinga a scrivere, a trovare l'ispirazione, ma sopratutto di trasmettere mille emozioni. Un certo tipo di tristezza è il suo romanzo, col quale narra della difficile realtà di Anna e della sua difficoltà a rapportarsi con il mondo esterno, tendendo sempre e volentieri a chiudersi in sé stessa e negli angoli più remoti della solitudine. 


UN CERTO TIPO DI TRISTEZZA


AUTORE: Sara Gavioli
GENERE: Narrativa, Introspettivo, Romanzo di formazione
EDITORE: Inspired Digital Publishing
PREZZO:  eBook 1,99 €
PAGINE: 200
DATA DI PUBBLICAZIONE: 24 febbraio 2016
DOVE TROVARLO? AMAZON | KOBO STORE


TRAMA
Convinta che il mondo lì fuori la rifiuti, Anna decide di chiudersi in una tana fatta di incertezze e fragilità. Un giorno, però, un'opportunità inaspettata la trascina in quello che impara a considerare il suo ambiente naturale: una casa isolata in montagna, con accanto un paesino in cui ogni persona ha una storia. 
Sarà in particolare una di queste storie, sigillata fra le pagine di vecchi diari ingialliti, che la porterà ad interrompere la sua staticità, le sue incessanti riflessioni ed i suoi dubbi ed incertezze, spronandola a reagire per cominciare, finalmente, a camminare con le proprie gambe.


_________________________________________________________________________________________________
ESTRATTO
“Si fa così con tutto. Si ridipingono le pareti, si cambiano i quadri, i vestiti, le scarpe. Si cambia casa, e le tazze a volte si rompono. Cadono sul pavimento e diventano un insieme di pezzi taglienti. A quel punto è tardi. La maturità arriva quando sei disposto a raccoglierli e buttarli via invece che piangere. Quando ti guardi intorno e la gente muore, si allontana, si rompe, e tu sei lì chino con la paletta e la rassegnazione.”


_________________________________________________________________________________________________





L'AUTRICE
Sara Gavioli nasce a Siracusa nel settembre del 1984, in una casa piena di libri e gatti. Figlia unica, coltiva da sempre l’interesse per le scienze umane e la letteratura. Dopo la laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione si trasferisce a Milano in cerca di un lavoro, che a volte serve. Nell’attesa di trovarlo vive in un bilocale sfornito di librerie, circondata da colonne di romanzi ancora da leggere.
Come molti ha scritto poesie, racconti, poemi epici, ha vinto concorsi con pubblicazioni di antologie e anche una coppa del catechismo negli anni ’90, ma “Un certo tipo di tristezza” è il suo primo romanzo e non sarà l’ultimo.


              
                                                                       

2 commenti:

  1. wow, mi ispira tantissimo, mi piacerebbe leggerlo <3 <3

    RispondiElimina
  2. Grazie mille per la segnalazione. <3 E se qualcuno vorrà darmi una possibilità, sappiate che mi fa tantissimo piacere ascoltare i pareri dei lettori. :)

    RispondiElimina

♡ Dolci&Parole può crescere solamente grazie ai vostri commenti, vi ringrazio di tutto cuore se vorrete scrivere qui sotto cosa ne pensate di questo post ♡

Consigliati


Grafiche e contenuti © ROBERTA DELLABORA DESIGN
Per info: dolcieparole@gmail.com